COMUNICATO STAMPA C.C. Ortigia-S.S. Lazio 9-10

_DSC0215_

C.C. ORTIGIA – S.S. LAZIO 9-10 (3-4/2-3/3-2/1-1)

C.C. ORTIGIA: Patricelli, Siani, Abela, Puglisi, Di Luciano, Giacoppo 5, Camilleri, Ivovic 1, Cusmano 1, Danilovic, Casasola 1, Tringali 1, Caruso. All. Gino Leone

S.S. LAZIO: Correggia, Tulli, Colosimo, Ambrosini, Vitale 1, Di Rocco, Giorgi 3, Cannella 1, Leporale 4, De Vena, Maddaluno 1, Mele, Washburn. All. Massimo Tafuro

Arbitri: Daniele Bianco e Luca Castagnola

Superiorità: Ort 5/13 +1 rig Laz 3/8

Fuori tre falli: Maddaluno (La) Colosimo (La) IV tempo

Siracusa, 22 febbraio ’17 – La Lazio espugna la “Paolo Caldarella” al termine di una partita emozionante ed equilibrata. L’Ortigia getta al vento anche il possibile pareggio colpendo la traversa sul rigore concesso a 1 minuto e 50 secondi dalla fine.

Gli ospiti arrivano a Siracusa con maggiore convinzione rispetto ai padroni di casa. Gli uomini di Massimo Tafuro mettono in acqua tutta la loro voglia e la leggerezza di chi sa di potersi giocare una partita senza nulla perdere.

Una condizione che mette in difficoltà i biancoverdi di casa apparsi eccessivamente nervosi e smaniosi di tornare al successo dopo la serie negativa.

Giacoppo da una parte e Leporale dall’altra, sono i due marcatori di giornata, protagonisti di splendidi gol che meritano l’applauso del pubblico presente.

La Lazio è brava a controllare il vantaggio, l’Ortigia decisamente meno in superiorità e nelle conclusioni che, in almeno quattro casi, si infrangono sulle braccia del numero 1 biancoceleste.

Una partita decisamente storta che ha il suo epilogo nell’incredibile traversa colpita da Danilovic dai 5 metri. Un rigore che avrebbe potuto dare, almeno, il pareggio.

Commento Gino Leone (all. Ortigia): “Complimenti alla Lazio per aver vinto una partita veramente difficile. Sono riusciti a commettere molti meno errori di noi e c’hanno creduto di più. Non so da cosa dipenda tutto ciò. Forse abbiamo paura di vincere e sentiamo il peso di questa vittoria che manca da troppo tempo.

La prestazione non è stata corale. Adesso non bisogna più guardare alla classifica ma guardare in casa nostra. Ritrovare umiltà e lavorare. Troppi ragazzi sottotono e questo si è visto. Abbiamo preso qualche gol di troppo per nostre mancanze. È una sconfitta pesante ma che ci deve servire. Si riparte da qui con grande umiltà.”

I tempo

0’49” Giacoppo+ 1-0

1’09” Leporale 1-1

2’25” Leporale 1-2

2’47” Casasola+ 2-2

4’46” Cannella 2-3

5’09” Tringali 3-3

7’56” Leporale+ 3-4

II tempo

1’04” Giorgi 3-5

2’17” Maddaluno+ 3-6

4’59” Giacoppo+ 4-6

5’28” Cusmano 5-6

6’46” Giorgi+ 5-7

III tempo

3’41” Vitale 5-8

4’18” Giacoppo+ 6-8

6’52” Giacoppo 7-8

7’48” Leporale 7-9

7’53” Giacoppo 8-9

IV tempo

2’25” Giorgi 8-10

3’54” Ivovic+ 9-10

6’10” Danilovic rigore sulla traversa

Ufficio stampa e Comunicazione

Prospero Dente

_DSC0194_