Al momento stai visualizzando L’Ortigia a Napoli per dimenticare l’Euro Cup. Napolitano: “La sconfitta di ieri brucia, ma contro il Posillipo dovremo usare la testa ed essere convinti della nostra forza”

L’Ortigia a Napoli per dimenticare l’Euro Cup. Napolitano: “La sconfitta di ieri brucia, ma contro il Posillipo dovremo usare la testa ed essere convinti della nostra forza”

  • Categoria dell'articolo:News
  • Tempo di lettura:4 minuti di lettura

Per l’Ortigia, quella di oggi, è una delle vigilie più complicate, perché arriva a poche ore dalla delusione per la sconfitta contro Trieste, che significa essere a un passo dall’eliminazione dalla LEN Euro Cup (per passare bisognerebbe battere il Primorac con 6 gol di scarto) e perché a ciò si aggiungono le difficoltà del viaggio verso Napoli (problemi con i voli, si parte in treno) per il ravvicinato impegno di campionato. Domani pomeriggio, infatti, alle ore 15.00, nella calda cornice della “Scandone”, i biancoverdi affronteranno il Posillipo. Una piscina storicamente ostica, nella quale la squadra di Piccardo dovrà fare molta attenzione, perché di fronte si troverà un avversario che sta vivendo un ottimo momento di forma e che sarà arrabbiato per i tre punti persi a causa del ricorso vinto dalla De Akker Bologna. La squadra di Brancaccio, infatti, è attualmente al nono posto, a tre lunghezze da quella settima posizione in cui si trovava (a pari punti con il Telimar), prima del verdetto del giudice sportivo. L’Ortigia, dal canto suo, dovrà dimenticare in fretta la sconfitta di coppa contro Trieste e trasformare la delusione in rabbia, in voglia di riscatto, perché la stagione è ancora lunga e bisogna concludere bene questa prima fase del campionato di Serie A1. Partendo già dalla gara di domani. Per i biancoverdi non ci sarà nemmeno il tempo di analizzare quello che non ha funzionato ieri, pertanto sarà necessario preparare più sul piano mentale e dell’orgoglio che su quello tattico la sfida contro i partenopei. Il match sarà trasmesso in diretta streaming sulla pagina Facebook del Circolo Nautico Posillipo.

Il capitano dell’Ortigia, Christian Napolitano, spiega come la squadra sta vivendo questa vigilia non semplice: “Per fortuna c’è subito questa partita di campionato, che ci costringe ad accantonare la delusione per la sconfitta e la quasi eliminazione in coppa. Certo, siamo delusi, siamo arrabbiati, sappiamo che la colpa è solo di noi giocatori, che abbiamo approcciato male la gara contro Trieste. Loro sono stati bravi, hanno fatto la partita perfetta, ci hanno schiacciato in tutti i sensi. Non avevano nulla da perdere e sono venuti qui con la rabbia giusta, sembrava che fossero loro a dover vincere per forza. Noi siamo arrivati con la mentalità sbagliata, probabilmente abbiamo pensato che, avendoli già battuti due volte quest’anno, li avremmo battuti facilmente una terza volta. Ogni tanto forse ci manca un po’ di umiltà. Però, può capitare, fa parte della nostra crescita. Adesso dobbiamo pensare solo al campionato. Oggi affrontiamo un viaggio pesante, in treno, per andare a Napoli e domani, per fortuna, ci rituffiamo in campionato”.

Il capitano biancoverde sottolinea le differenze con il momento vissuto lo scorso anno, dopo l’eliminazione contro il Savona, alla quale seguì una stagione entusiasmante in campionato e coppa Italia: “L’anno scorso siamo usciti ai quarti, però abbiamo avuto un paio di giorni per parlarci, analizzare la sconfitta, metterla da parte e compattarci. Ora il morale è altrettanto basso, ma abbiamo meno tempo per parlare, perché domani già si gioca. Non so se questo sia un bene o un male, lo vedremo domani pomeriggio. L’unica soluzione oggi è pensare al campionato e alla coppa Italia, a lavorare, ad allenarci e crescere ogni giorno. Poi a Kotor si vedrà. La stagione è lunghissima. Intanto dobbiamo cercare di qualificarci al round scudetto, entrando tra le prime sette in questa prima fase, magari provando a rimanere nelle prime quattro. Adesso potremo preparare solo il campionato, dopo ci sarà la lunga sosta per le nazionali e poi praticamente inizierà un’altra stagione”.

Napolitano, infine, parla del Posillipo e di cosa dovrà fare l’Ortigia per fare risultato a Napoli: “Il Posillipo sta facendo bene e potrebbe entrare tranquillamente tra le prime sette. Se domani facesse risultato con noi si avvicinerebbe molto e, qualora dovesse vincere anche la ripetizione del match contro la De Akker, potrebbe arrivare a soli due punti da noi. A Napoli non è mai facile, quindi dovremo giocare con la testa, rimanere lucidi e calmi, fare la nostra partita, senza dimenticarci che siamo una squadra che, nella scorsa stagione, è arrivata terza e che, anche quest’anno, è stata costruita per arrivare tra le prime quattro. Dobbiamo imporre il nostro gioco ed essere convinti della nostra forza. So che dopo la sconfitta di ieri non è facile, perché la sconfitta di ieri ci brucia, però dobbiamo andare con grinta, carichi e con la testa a posto. Se andiamo scarichi contro il Posillipo, ne usciamo male”.